Certificare l'impianto termico

certificare impianto_img2Per certificare l'impianto termico bisogna rivolgersi al manutentore di fiducia, abilitato ai sensi delle normative vigenti e regolarmente accreditato presso AG.EN.A., e far eseguire le operazioni di manutenzione e controllo di efficienza energetica, secondo quanto disposto dalle norme. 

L'elenco delle Ditte accreditate è disponibile su questo sito ed è aggiornato periodicamente.

Al termine delle operazioni, il manutentore redige il rapporto di controllo di efficienza energetica conforme al modello di cui al D.M. 10 febbraio 2014 fornitogli da AG.EN.A., sul quale è prestampato, in alto a destra, il numero seriale dell'Allegato (definito come  Allegato con bollino). 

Il numero seriale per la campagna 2018/2019 è composto di sei cifre, inizia con il numero 4 (4XXXXX) per gli Allegati destinati agli impianti di potenza fino a 35 kW ed inizia con il numero 91 (91XXXX) per gli Allegati destinati agli impianti di potenza superiore a 35 kW e per i generatori aggiuntivi.

I termini di scadenza per la certificazione degli impianti termici sul territorio di competenza della Provincia di Teramo sono i seguenti:

  • Centrali termiche di potenza uguale o superiore a 35 kW (certificazione annuale) : 31 dicembre 2018 e 31 dicembre 2019

  • Impianti termici di potenza inferiore a 35 kW (certificazione biennale) : 31 dicembre 2019

Il contributo relativo alla certificazione dell'impianto di potenza inferiore a 35 kW  è di  € 15,00 (Quindici/00), mentre il contributo relativo alla certificazione di impianti di potenza uguale o superiore a 35 kW e di ogni generatore aggiuntivo  è di € 30,00 (Trenta/00). 
La somma dovuta per la certificazione dell'impianto deve essere versata dal responsabile dell'impianto direttamente alla Ditta di manutenzione.

Il rapporto di controllo di efficienza energetica, redatto in duplice copia,  deve essere sottoscritto dal responsabile dell'impianto o da chi presenzia in sua vece  e dal tecnico della Ditta di manutenzione, una copia deve essere rilasciata al responsabile dell'impianto.

E' compito esclusivo della Ditta di manutenzione trasmettere l'Allegato con bollino  ad AG.EN.A., in formato elettronico. 
Con la consegna dell'Allegato con bollino ad AG.EN.A.  la procedura di presentazione della certificazione dell'impianto è conclusa.  

Successivamente AG.EN.A. provvede all'analisi ed alla verifica della correttezza tecnica e amministrativa dei certificati pervenuti, rilevando  eventuali omissioni ed anomalie.

Pagina precedente: Carta dei servizi Prossima pagina: Ispezione dell'impianto termico