Provincia di Teramo
Alto Contrasto Reimposta
Area Riservata
Menu
Menu
Stemma

Detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie (BONUS CASA)

 

La Legge di Bilancio 2022 (L. 234/2021) proroga al 31 dicembre 2024 le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, che consentono di detrarre il 50% delle spese sostenute per interventi di recupero eseguiti su abitazioni e pertinenza con un limite di spesa di 96.000 euro e detrazione di 48.000 euro da ripartire in 10 quote annuali costanti.

Le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie prevedono di detrarre dall’Irpef (l’imposta sul reddito delle persone fisiche) una parte dei costi sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali. 

Gli interventi che usufruiscono delle detrazioni fiscali del 50% previste per le ristrutturazioni edilizie sono:

  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze
  • lavori di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia (Articolo 3 del DPR 380 del 2001), effettuati su tutte le parti comuni degli edifici residenziali
  • interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, anche se questi lavori non rientrano nelle categorie indicate nei precedenti punti e a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza
  • i lavori relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali, anche a proprietà comune
  • i lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi 
  • i lavori per la realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia idoneo a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap gravi
  • i lavori di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte a evitare gli infortuni domestici
  • i lavori relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi
  • i lavori finalizzati alla cablatura degli edifici, al contenimento dell’inquinamento acustico, al conseguimento di risparmi energetici, all’adozione di misure di sicurezza statica e antisismica degli edifici
  • gli interventi di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima generazione.

 

Ultimo aggiornamento: 21/04/2022


Esprimi il tuo giudizio sul contenuto di questa pagina

Positivo

Sufficiente

Negativo

Ultime Notizie

24/05/2022

Il ruolo dei Comuni nella promozione delle comunità energetiche – Modelli a confronto

Pubblicato in: Avvisi

Leggi di più
27/04/2022

Nove consigli pratici per ridurre i consumi

Pubblicato in: Avvisi

Leggi di più
08/04/2022

Il progetto TIGER per la riqualificazione energetica degli edifici residenziali pubblici

Pubblicato in: Avvisi

Leggi di più
06/04/2022

Agena, incontro con i manutentori. Sono oltre 95 mila le caldaie certificate sul territorio provinciale. Progetto per aiutare chi non ha i mezzi economici sufficienti a rottamare vecchie caldaie

Pubblicato in: Avvisi

Leggi di più
Tutte le notizie

Utilità

Società Trasparente
Impianti termici
FAQ impianti termici
Ispezioni impianti termici
Certificazione impianti termici
Modulistica impianti termici
Norme e regolamenti
PagoPA
Mappa del sito